Dios trajo a Stela a mi vida»: una mujer ayuda a una desconocida a dar a luz a una milagrosa niña en la calle.

Durante una lezione di yoga, Stela Niznik e i suoi colleghi yogi sono stati incoraggiati a fissare una missione da compiere durante la giornata.

La classe spesso si dedica a questa pratica, ma quel giorno Stela ha scelto di fare qualcosa di buono per qualcuno. Non poteva immaginare che l’opportunità si sarebbe presentata a pochi minuti da casa sua.

Mentre la proprietaria del ristorante Chicken and the Egg si dirigeva al lavoro, ha notato una macchina parcheggiata in mezzo alla strada.

Un uomo, una bambina e una donna più anziana stavano tutti fuori, ma è stata un’altra donna a catturare la sua attenzione.

“La donna era incinta e indossava un vestito”, racconta Stela, “e potevo vedere del sangue sulle sue gambe.”

Senza esitazione, si è fermata e ha chiamato il 911. Un’ambulanza era in arrivo, ma nel frattempo, l’operatore ha chiesto a Stela di tenere d’occhio la donna per capire a che punto fosse.

In quel momento, Stela poteva già vedere la testa della bambina.

“La donna al telefono mi ha chiesto di respirare profondamente e di rimanere calma, perché dovevi partorire ora: ‘dovevi partorire ora, non hai tempo di aspettare l’ambulanza’”, ricorda Stela.

Fortunatamente, Stela non ha dovuto partorire da sola per la prima volta. L’operatore del 911 è rimasto al telefono per darle istruzioni, tra cui chiedere alla donna incinta di sdraiarsi sul suo tappetino da yoga.

“Ho spinto con una mano e con l’altra ho iniziato a picchiarla sulle gambe, a urlarle come una pazza: ‘Dai mamma! Ce la farai. Continua a spingere, spingi!’”, racconta Stela. “E alla fine, la bambina è atterrata perfettamente tra le mie mani.”

Poco dopo, l’ambulanza è arrivata e ha portato la mamma e la sua neonata in ospedale, dove è stato confermato che entrambe erano in buona salute! Ma la gentilezza di Stela non si ferma qui.

Dopo la nascita di Darlie, Stela ha appreso di più sulla storia di questa incredibile famiglia. Per tre mesi hanno viaggiato in autobus e a piedi dal Cile agli Stati Uniti per avere una possibilità di una vita migliore.

Lungo il percorso, hanno attraversato 11 paesi e sono stati derubati più volte. Oggi, con la neonata, stanno cercando di iniziare la loro nuova vita in un nuovo paese…

La famiglia è a conoscenza dell’esistenza dei fondi e attualmente sto gestendo le sue spese finché non avrà il suo conto bancario.

Per mostrare quanto apprezzino il sostegno di Stela, hanno dato alla loro bambina un nome molto speciale: Darlie Stela.

“Non ho dubbi che Dio abbia messo Stela nella mia vita”, ha dichiarato la madre di Darlie. “Spero che continuerà ad aiutare gli altri, perché Dio la benedirà.”

 

Like this post? Please share to your friends: